Il Museo Egizio del Cairo: biglietti, orari, come arrivare

Image processed by CodeCarvings Piczard ### FREE Community Edition ### on 2017-05-29 13:12:30Z | http://piczard.com | http://codecarvings.comÿºCkˆ

Il Museo Egizio al Cairo, fondato nel XIX secolo dall’egittologo francese Auguste Mariette ospita la più completa e preziosa collezione di reperti archeologici dell’Antico Egitto del mondo.

Nonostante non sia molto esteso come superficie il Museo Egizio del Cairo ospita 136.000 oggetti in mostra e molte altre centinaia di migliaia conservate nei magazzini.

L’edificio è formato da due piani:

Al piano terra gli oggetti sono raggruppati per ordine cronologico. Nelle sue sale sono conservate le opere che vanno dall’Antico Regno all’età greco-romana, passando per il Medio e il Nuovo Regno.

Il primo piano è organizzato in aree tematiche. Le sale più famose sono la Sala delle Mummie e quella dedicata ai tesori di Tutankhamon.

I pezzi di maggior pregio sono rappresentati dagli oggetti provenienti dalla tomba di Tutankhamon, inclusa la maschera funeraria che copriva la testa del faraone, ancora intatta. Altri tesori includono rilievi, sarcofagi, papiri e il contenuto di varie tombe tra cui gioielli e ornamenti di ogni tipo.

Il Museo Egizio del Cairo è oramai troppo piccolo per l’enorme numero dei reperti che ospita al suo interno. Gran parte delle reliquie saranno presto trasferite al nuovo Grande Museo Egizio, a Giza. Non sarà la fine del Museo di Tahrir, ma il GEM sarà il più grande e importante museo di antichità Egiziani del mondo, e includerà collezioni che il pubblico non ha visto finora. Il suo completamento è previsto per il 2022.

 

Storia del Museo Egizio del Cairo


Nel 1835, il Viceré d’Egitto, Mehmet Ali, fecce il primo tentativo per porre fine al saccheggio dei siti archeologici e per riuscire a controllare la marea di antichità egizie che fino ad allora venivano esportate in musei e collezioni private sparsi per il mondo.

Per contrastare il traffico illecito di materiali archeologici è stato emanato un decreto che proibiva l’esportazione di antichità fuori dal Paese e che istituiva i giardini Ezbekiah a Cairo come magazzino, in cui dovevano essere riposte tutte le antichità rinvenute. La collezione fu successivamente trasferita in un edificio nella Cittadella.

Il museo iniziale, creato a Boulaq (un quartiere del Cairo) nel 1858, fu diretto dall’archeologo francese Auguste Mariette (1821-1881). Nel 1880, i suoi contenuti furono trasferiti a Giza in un annesso del palazzo di Ismail Pasha, sovrano dell’Egitto.

L’attuale museo situato in Piazza Tahrir, nel centro del Cairo, costruito nel 1900 in stile neoclassico, espone più di 120.000 oggetti (ma più del doppio rimane nei suoi magazzini).

Acquista l’assicurazione sanitaria per un viaggio sicuro in Egitto

Cosa vedere nel Museo Egizio del Cairo


Il Museo Egizio del Cairo ospita la più grande, ricca e completa raccolta di antichità faraoniche del mondo.

Il tesoro di Tutankhamon

Forse la collezione che attira di più è quella costituita dal tesoro di Tutankhamon, al secondo piano, scoperta nella tomba del faraone nella Valle dei Re, nel 1922 da Howard Carter. Ci sono migliaia oggetti trovati nella tomba del più famoso faraone egiziano, l’unica che è stata trovata intatta.

L’elemento più famoso non solo del Museo ma di tutta l’archeologia egizia è la famosa maschera funebre di Tutankhamon. Un pezzo squisito e bellissimo fatto di oro e minerali preziosi che ha coperto il busto del giovane faraone dopo la sua morte.

Accanto ad essa sono esposti due dei tre impressionanti sarcofagi dorati all’interno dei quali, come all’interno di una bambola russa, la mummia di Tut è stata conservata per migliaia di anni. I due sarcofagi esterni sono in legno placcato in oro, mentre quello interno è in oro massiccio.

In questa sala non sono permesse le fotografie.

Sala delle mummie reali

Questa sala espone i resti mummificati di alcuni dei più grandi monarchi dell’antico Egitto. È impressionante vedere la loro pelle millenaria avvolta in bende ocra e constatare che alcune abbiano preservato anche i capelli. Le foto non sono ammesse e l’entrata alla sala delle mummie reali si deve acquistare in aggiunta all’entrata principale.

La mostra di gioielli

Il Museo Egizio ospita una mostra di gioielli davvero spettacolare, che è considerata da molti la più bella mostra del mondo. L’esposizione include anche due bellissimi bracciali in avorio e oro che sono stati recuperati dalla tomba di Tutankhamon. Forse la cosa più sorprendente di questa mostra è il fatto che gli oggetti che si stanno guardando sono stati tutti indossati da persone che vivevano così tante migliaia di anni fa.

Antiche sculture

Le sculture erano tenute in grande considerazione nell’antico Egitto e servivano a diversi scopi. Di conseguenza, sculture di ogni tipo, forma e dimensioni sono state recuperate dai siti archeologici egiziani. Alcune sono state trovate nelle piramidi; alcune sono state recuperate dai resti di antichi templi e monasteri, e altre sono state semplicemente recuperate dalle sabbie del deserto. Dai piccoli talismani alle enormi statue, il Museo Egizio ha abbastanza sculture per tenerti occupato tutto il giorno come ad esempio:

La statua di Djoser, trovata nella famosa piramide di Sakkara, è probabilmente la più antica a grandezza naturale di un faraone mai realizzata.

La Triade di Micerino, trovata nella Piramide di Micerino rappresenta questo faraone, la dea Hathor e la divinità del Nomo di Cinópolis.

La statua di Akhenaton, trovata a Karnak, è una delle statue più impressionanti del museo e la meglio conservata.

 

Come arrivare


Il Museo Egizio del Cairo è situato a Piazza Tahrir, 15 Meret Basha, Ismailia, Qasr an Nile.

Si può raggiungere a piedi, in taxi, oppure con la linea 1 e la linea 2 della metro, fermata Sadat. 

Dall’aeroporto del Cairo si può raggiungere con l’autobus pubblico:
Bus Terminal 1 – Abdel Moneim Riad (Museo Egizio): 3 EGP

 

Prezzo biglietti


Biglietto ingresso – 60 EGP (circa €3,00)
Sala delle Mummie – 100 EGP (circa €5,00)

Riduzioni:
Biglieto ingresso – 30 EGP (circa €1,50) per gli studenti muniti del tesserino ISIC,
Sala delle Mummie – 50 EGP (circa €2,50) per la Sala delle Mummie

Ingresso residenti – gratuito
Permesso fotografico – 50 EGP

Prenota un tour guidato per visitare il Museo Egizio del Cairo

 

Orari apertura


Il museo è aperto tutti i giorni tranne il venerdì dalle 09:00 alle 19:00
Il venerdì dalle 09:00 alle 11:00 e dalle ore 13:30 alle 19:00
Durante il periodo di Ramadan, il museo potrebbe chiudere alle 17:00

Trova un hotel nelle vicinanze del Museo Egizio del Cairo

 

museo-egizio-cairo

 

Potrebbero interessarti anche...

3 risposte

  1. Pinne in viaggio ha detto:

    Ottima descrizione👍, ci sono stato anni fa e devo dire che hai descritto bene ogni punto.
    Benfatto 👋👋

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *