Come visitare la Piramide di Re Cheope o Grande Piramide di Giza

piramidi-giza-cairo-egitto
Foto di Tibor Lezsófi da Pixabay

La Piramide di Re Cheope o Grande Piramide di Giza è situata sull’altopiano di Giza. Questo grande distesa di sabbia ospita 9 piramidi, che insieme formano la necropoli di Giza. La più grande di loro è la Piramide di Re Cheope, chiamata anche la Grande Piramide d’Egitto. In questa zona si possono vedere altre due piramidi, quelle del Re Kephren e del Re Mecarinoos.

La Piramide di Cheope era alta 146 metri ma a causa del deterioramento della pietra, ora è 137 metri con una lunghezza della base di 230 metri. Gli antichi egizi usarono circa 3 milioni di blocchi di pietra calcarea per costruire questa piramide, oggi considerata una delle sette meraviglie del mondo antico.

La piramide era una volta parte di un enorme complesso che si estendeva dall’attuale villaggio di El-Nazlet seman dove sorgeva il tempio a valle di Re Cheope, sul lato ovest della piramide stessa, a dove oggi i visitatori vedono i lavoratori e le tombe dei nobili.

Acquista l’assicurazione sanitaria per un viaggio sicuro in Egitto

 

In principio questo complesso era costituito da:
– la tomba principale (la piramide)
– l’ingresso della tomba sul lato nord della Piramide
– il tempio funebre sul lato orientale della piramide
– il tempio a valle
– la strada che collegava il tempio funerario con la Valle dei Templi
– un muro di cinta che circonda il complesso

L’interno della piramide è enorme, ad eccezione di 3 camere e alcuni corridoi. L’ingresso originale della Grande Piramide, è ancora bloccata dai tempi dei Faraoni. L’ingresso in uso da parte di visitatori, è stato scavato nella roccia nel 11° secolo dai lavoratori di Khalife Ma’moon, mentre cercavano i tesori del re Cheope.

Dall’ingresso originale c’è un vestibolo decrescente che termina con la cosiddetta camera cieca, scavata in origine per essere il luogo di sepoltura del re. Ma i lavori furono lasciati incompiuti, ecco il motivo per cui è chiamato “cieca”.

La seconda camera o camera della regina, è il nome dato alla camera che si pensava costruita per la moglie di Cheope, Ma in realta questa camera è stata costruita anche per essere il luogo eterno della mummia del re.

Una grande galleria di 48 metri di lunghezza conduce alla terza camera, la camera reale sepolcrale di re Cheope. Questa terza camera è la più grande tra tutte le camere all’interno di questa piramide. Il sarcofago in pietra, del re trovato al suo interno, è stato trovato vuoto e rotto senza coperchio, e indica che la mummia, i tesori, e persino il coperchio siano stati tutti rubati.

La larghezza e l’altezza del sarcofago sono più grandi della larghezza e dell’altezza dell’ingresso della camera. Il che significa che il sarcofago era situato all’interno della camera prima di ultimare i lavori.

Sopra la terza camera ci sono 5 camere vuote piccole, lasciate vuote per ridurre la pressione delle pietre sopra la camera. Nella sala centrale delle 5 camere, è presente una frase scritta in geroglifico che dice “Lavori di costruzione del luogo eterno del re “Khunum-Kha-F-Wi. I lavori furono terminati nel 23° anno del suo regno”.

Questa frase è così importante in quanto è l’unica prova che la Grande Piramide appartenesse a Cheope e che fu costruita al suo tempo dagli antichi egizi. Inoltre dà un pezzo molto importante di informazioni come quella di essere stata costruita in 23 anni.

La Grande Piramide non è mai stata decorata da fuori, e non ci sono né iscrizioni ne scritti ad eccezione della sopra citata frase, trovata all’interno della stanza sopra la camera sepolcrale.



piramidi-giza-cairo-egitto

Foto di Tibor Lezsófi da Pixabay

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *