Cosa fare e vedere a Luxor: luoghi e attrazioni da non perdere

cosa-vedere-a-luxor-karnak

Luxor è una città situata sulla riva est del Nilo, nel sud dell’Egitto. Sorge sull’antico sito di Tebe, l’antica capitale dell’Egitto durante il Medio e il Nuovo Regno, dal 2000 al 2000 a.C. circa.

A quei tempi era la città più venerata in Egitto e comprendeva diversi templi e una necropoli. Anche oggi ci sono davvero molte cose da vedere a Luxor. L’ideale è soggiornare da 2 a 3 notti a Luxor per sfruttare appieno i siti di interesse situati in città e nei dintorni.

Cosa vedere a Luxor

Visitare Luxor è una tappa imperdibile in un viaggio in Egitto. Molto spesso la città è il punto di partenza per una crociera sul Nilo (l’altro punto di partenza è Assuan) e la maggior parte delle attrazioni sono già comprese nelle escursioni proposti nella crociera. Per scoprire invece anche i templi meno turistici, ma altretanto belli, bisogna soggiornare alcuni giorni a Luxor.

Tempio di Karnak

cosa-vedere-a-luxor-karnak

Senza dubbio, il Tempio di Karnak è il sito più visitato in Egitto dopo quello delle grandi piramidi dell’altopiano di Giza ed è l’attrazione principale da vedere a Luxor.

Il Tempio di Karnak si trova a circa 4 chilometri a nord del centro di Luxor. Il sito è enorme, ci vuole almeno mezza giornata per visitarlo correttamente. Classificato come patrimonio mondiale dall’UNESCO, è il più grande centro religioso dell’antichità, e si estende su una superficie di oltre 2 chilometri quadrati.

Era il tempio più grande del paese ed è stato ampliato nel corso degli anni dai diversi faraoni, che hanno apportato le loro modifiche e aggiunto nuovi edifici e piccoli templi dedicati a diversi dei.

Tra gli elementi notevoli di questo sito, possiamo menzionare le magnifiche colonne che sono particolarmente ben conservate, alcune decorate con geroglifici, le grandi statue e persino un obelisco.

È possibile assistere anche ad uno spettacolo serale di luci e suoni, all’interno del sito di Karnak.

Acquista l’assicurazione sanitaria per un viaggio sicuro in Egitto

 


Il tempio di Luxor

tempio-di-luxor

L’antico viale delle Sfingi di Luxor era originariamente lungo più di 2 chilometri e fu ideato dal faraone Amenhoptep III per collegare il Tempio di Karnak con il Tempio di Luxor.

Il Tempio di Luxor si trova nel cuore della città. Era dedicato al dio Amun-Ra, dio del cielo, del sole e dell’origine della vita. È meno esteso di quello di Karnak ma non meno impressionante, costruito da due faraoni, Amenhotep III e Ramses II.

All’ingresso del tempio è possibile vedere un obelisco di granito rosa alto 26 metri. L’obelisco mancante (una delle due basi è vuota) è quello situato in Place de la Concorde a Parigi. Come il tempio di Karnak, anche quello di Luxor ha edifici di diversi periodi ordinati da diversi faraoni.

Approfitta del fatto che questo tempio si chiude tardi per vederlo prima del tramonto e dopo, è semplicemente fantastico. La sua illuminazione è molto ben realizzata e sembra persino un posto diverso.


La Valle dei Re

La Valle dei Re, Luxor, Egitto

A pochi chilometri dal centro di Luxor, nel mezzo del deserto, troviamo la Valle dei Re, un altro dei luoghi magici da vedere a Luxor.

Questa valle si trova ad ovest del Nilo e anticamente si affacciava su Tebe. Durante gran parte del periodo faraonico (dal XVI all’XI secolo a.C.), fu utilizzata per le sepolture di re, nobili o membri della famiglia reale.

La valle dei re contiene quindi una sessantina di tombe e camere le cui dimensioni variano dalla semplice fossa a quelle contenenti quasi 120 stanze. Per citarne alcune, ci sono le tombe di Ramesse II, Akhenaton e Tutankhamon. Alcune di loro conservano ancora le decorazioni e gli ornamenti originali. Per non “deteriorare” i luoghi con i lampi, le foto nelle tombe sono vietate.

Il biglietto permette di visitare 3 delle 63 tombe sul posto, ad eccezione della tomba di Tutankhamon, che richiede un biglietto aggiuntivo.


La valle delle Regine

Nelle vicinanze della Valle dei Re si trova anche quella che viene chiamata la “Valle delle Regine”, la necropoli delle mogli reali. Qui sono state trovate le tombe di regine e principesse di varie dinastie. Probabilmente la più importante è la tomba di Nefertari, la moglie preferita del faraone Ramses II. Fu costruita nel 1290 a.C. e viene chiusa spesso per ristrutturarla a causa della grande quantità di umidità al suo interno.


Il tempio di Hatshepsut

visitare-la-valle-dei-re-luxor-egitto

Il tempio di Hatshepsut è forse uno dei più misteriosi in Egitto, non solo perché è molto diverso dal resto dei templi che possiamo trovare nel paese, con un’architettura unica, ma perché è dedicato alla regina Hatshepsut, moglie di Tuthmosi II.

Hatshepsut è stata la seconda donna a detenere con certezza il titolo di faraone ed è stata fra i costruttori più prolifici della storia egizia. Durante il suo regno si ebbe una produzione statuaria così ricca che ogni museo di antichità egizie al mondo possiede almeno una scultura di Hatshepsut.

Il Tempio di Hatshepsut si trova nel complesso di Deir el Bahari, dove possiamo trovare anche il Tempio di Mentuhotep II. È uno dei migliori templi in Egitto, realizzato a ridosso dei monti che delimitano la Valle dei Re.

Il tempio si innalza su tre livelli diversi, sfruttando il pendio naturale della valle. Dopo la sua costruzione è stato in gran parte distrutto nel corso dei secoli ma i lavori di ristrutturazione subiti nel corso del XX secolo gli hanno dato l’aspetto attuale, che è particolarmente ben conservato.

Questa attrazione è inclusa nelle attività comprese nella crociera sul Nilo, ed è senza dubbio una delle cose essenziali da vedere a Luxor.


Colossi di Memnon

colossi-Memnon

Queste sono due statue gigantesche, che rappresentano il faraone Amenhotep III in posizione seduta e la loro costruzione risale al 1350 a.C. circa. Sono alte circa 18 metri e pesano più di 300 tonnellate ciascuna!

Le statue, originariamente poste all’ingresso del tempio mortuario di Amenhotep III, sono praticamente l’unica cosa rimasta di quel tempio, forse il più grande mai costruito in Egitto ma completamente distrutto a seguito di terremoti e inondazioni.

I Colossi di Memnone furono ricavati da blocchi di arenaria estratti da una cava vicino al Cairo. Furono così trasportati a Tebe per una distanza di quasi 700 km … Anche se sono danneggiati e praticamente irriconoscibili, rimangono ancora in piedi e sono impressionanti visti da vicino.


Altri luoghi importanti da vedere a Luxor e dintorni

Una delle cose alternative da fare a Luxor è visitare alcuni dei templi che nessuno visita. Quelli che, a causa del loro stato di conservazione o perché passano inosservati se li confrontiamo con altri luoghi della zona, non sono molto turistici.

I monumenti di cui sopra sono quelli essenziali da visitare a Luxor, ma non sono i soli, poiché la ricchezza archeologica di questa zona è infinita. Altri luoghi che puoi visitare sono i seguenti:

Il tempio di Ramesseum

Ramesseum è il nome dato al tempio che Ramses II fece erigere nella necropoli di Tebe. Questo faraone era noto per il grande retaggio architettonico che lasciò dopo la sua morte. E questo tempio, sebbene non sia il più visitato o il più importante, è ancora una meraviglia.

Il tempio è uno dei più grandi edifici sulla riva sinistra dell’antica Tebe, situato di fronte a Luxor e a nord dei Colossi di Memnon. Costruito nel XIII secolo a.C. questo vasto complesso, oggi è in parte in rovina, ma la sua superficie di un tempo è stimata in quasi dieci ettari.


Il museo della mummificazione e il museo di Luxor

Se sei già entrato nella sezione mummificazione del Museo Egizio al Cairo, potrebbe non essere necessario entrare nel Museo Mummificazione di Luxor. Ma l’abbiamo incluso in questo elenco di cose da vedere a Luxor perché è un museo che spiega molto bene questo processo e ci sono diverse mummie esposte. Il museo non è molto grande, ci vogliono circa 20 minuti per esplorarlo.

Anche il Museo di Luxor è piuttosto interessante, ed espone statue, mummie o alcune scoperte fatte negli sotteranei del tempio di Luxor.


Il tempio di Seti I

È un’altra di quelle meraviglie che siccome non è molto visitato lo potrai vedere senza migliaia di altri turisti attorno. Fu costruito da Seti I in onore di suo padre e del dio Amun-Ra.

Si ritiene che al suo apice il tempio fosse completamente murato. Vi sono ancora due grandi cortili e frammenti delle sfingi che sorvegliavano l’ingresso del tempio. Sul piedistallo di queste statue sono state scolpite iscrizioni con il nome di Seti.


Cosa fare a Luxor

Sorvolare i siti antichi di Luxor in mongolfiera

volo-in-mongolfiera-egitto

Una delle attività più incredibili da fare a Luxor è sorvolare all’alba i suoi antichi siti in mongolfiera. Dal cielo si può vedere l’intera Valle dei Re, il tempio di Hatshepsut, il tempio di Luxor e il fiume Nilo. Inoltre, il prezzo è abbastanza buono se lo confronti con quello che costa la stessa attività in altre parti del mondo.

I voli in mongolfiera sono programmati ogni mattina (e effettuati quando il tempo lo consente) all’alba. Un’esperienza magica …

Si consiglia vivamente di prenotare in anticipo per essere sicuri del proprio posto.

Prenota un’escursione con la mongolfiera a Luxor

Una passeggiata nella città di Luxor

Perché non fare una passeggiata attraverso Luxor? È una città che, soprattutto quando il sole tramonta, è piena di vita e attività. Fai una passeggiata nel suo souk, il mercato della città. Ha una parte più turistica e una zona più locale. È il posto perfetto per ripararsi dal caldo.

Un’altra passeggiata da fare è quella lungo il fiume. Il momento migliore per esplorarlo è sempre al tramonto, per vedere il sole che scende dall’altra parte.


La crociera sul Nilo

Come e dove prenotare una Crociera sul Nilo: quale scegliere, prezzi e escursioni

Non stiamo parlando di un’attività a Luxor o nei dintorni, ma di scegliere Luxor come punto di partenza per una crociera sul Nilo.

Dovresti sapere che in Egitto le crociere sul Nilo sono tra Luxor e Assuan (o viceversa). Alcune linee di crociera offrono di scendere anche più in basso di Assuan, per raggiungere Abu Simbel, ma sono più rare.

La crociera sul Nilo ti consente di:

  • goderti il panorama dal fiume, mentre approfitti del comfort di una nave da crociera
  • visitare i siti archeologici tra Luxor e Assuan: i templi di Edfu, Kom Ombo o Philae
  • essere accompagnato da una guida per conoscere meglio questi luoghi ricchi di storia.
Prenota una crociera sul Nilo

In conclusione

Visitare Luxor e i vari siti menzionati in questo articolo è, secondo me, un must durante un viaggio in Egitto. Luxor rappresenta anche una destinazione ben posizionata tra il Cairo e la città di Assuan più a sud, in un viaggio che ruoterebbe attorno a queste 3 mete.

Luxor è anche il punto di partenza per le crociere che arrivano ad Aswan, o addirittura fino al Lago Nasser più in basso. Quindi è facile includere la sua visita all’inizio o alla fine di una crociera.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *